• Subcribe to Our RSS Feed

ATTIVITA’ VICARIALI E DIOCESANE

Il vicariato 7 di Puianello, detto anche vicariato della collina, è composto da diverse unità pastorali:
Albinea (costituita dalle chiese di Albinea, San Gaetano e Montericco),
Puianello
Vezzano (comprendente le chiese di Pecorile, La Vecchia, Montalto, Paderna),
Montacavolo (comprendente la chiesa di Salvarano),
Regnano
Quattro Castella (comprendente la chiesa di Roncolo).
Il nostro vicariato ha alle spalle una tradizione di attività giovanile che risale all’anno 2000, quando nacque Twister, attività itinerante nelle diverse parrocchie coinvolgendo i giovani, e l’esperienza di Toroncolo in occasione della GMG del 2002.
Don Riccardo era, fino a che è rimasto a Montecavolo, il responsabile delle attività giovanili vicariali e grazie alla sua tenacia nel 2004-2005 si è fatto un percorso in preparazione alla GMG di Colonia. Gli incontri si svolgevano con cadenza mensile ed erano denominati “Tende” per ricordare il percorso dei Magi da Gesù. La GMG stessa è stata vissuta come esperienza vicariale, dove l’intero gruppo si è mosso insieme.
Al di fuori dei percorsi formativi in occasione delle GMG, sono sempre stati organizzati due incontri annuali, con carattere più ludico-aggregativo: la festa di carnevale (febbraio) e la Festagiovane (maggio).
Questi eventi sono sempre stati organizzati da un gruppo di giovani abbastanza eterogeneo e con rappresentanti delle varie parrocchie, sostenuti in primis da don Riccardo e dalla presenza del vicario don Amedeo.
Dopo il trasferimento di don Riccardo, è stato nominato responsabile di questo Coordinamento don Gigi, con l’aiuto e la presenza di don Enrico. Il gruppo è stato rinfoltito ed ha visto la presenza di 2/3 rappresentanti per ogni unità pastorale , e si incontra mensilmente.
In occasione dell’anno della GMG, di Madrid,  il Coordinamento, memore della buona riuscita delle “Tende”,  ha deciso di progettare un percorso simile.
CordateA3bGli incontri, chiamati “Cordate”, per ricordarci di camminare  legati insieme tra di noi e legati a Cristo, sono serviti per preparare l’appuntamento dell’estate; sono stati itineranti nelle varie parrocchie, con cadenza mensile ed hanno visto la presenza di 100/150 giovani. I contenuti affrontati sono stati principalmente quelli presenti nel messaggio ai giovani di Papa Benedetto.
Purtroppo il nostro percorso, in sé ben riuscito, non ha avuto una degna conclusione alla GMG in quanto, nonostante la numerosissima presenza di ragazzi, non siamo riusciti ad vivere con facilità momenti di condivisione e confronto tra le parrocchie del vicariato, che si erano preparate insieme: la distanza fisica dei luoghi di nostra accoglienza è stato un deterrente notevole. Solo le parrocchie di Vezzano e Puianello hanno avuto la possibilità di vivere un percorso insieme, essendo fisicamente vicine come sistemazione.
All’inizio del 2012 il Coordinamento Giovani si è ritrovato e ha fatto un’analisi positiva dell’anno precedente; ha perciò deciso di continuare il percorso insieme proponendo oltre ai soliti eventi già di routine (festa di carnevale, ritiro di quaresima e Festagiovane), un percorso formativo-aggregativo con cadenza mensile.
Anche questa nuova iniziativa, ha avuto un riscontro positivo, soprattutto sui giovani delle superiori, anche se, sia per il numero delle presenze sia per l’entusiasmo che alcune “Cordate” erano state in grado di trasmettere, è stato subito chiaro che per far fiorire un percorso vicariale rimane sempre fondamentale un obbiettivo comune a tutte le singole comunità parrocchiali, altrimenti anche gli eventi più belli possono avere come unico effetto quello di appesanti e calendari già pieni delle nostre parrocchie.
Oltre a tutti questi eventi, nel nostro vicariato viene organizzato ogni anno un corso per fidanzati vicini al matrimonio: questo corso vede gli interventi di diverse figure del nostro vicariato quali sacerdoti, diaconi, laici e laiche.
Le stazioni quaresimali sono un evento che da anni è presente nel nostro vicariato. Prima della celebrazione, un gruppo di giovani è solito percorrere a piedi un breve tratto che porta alla parrocchia ospitante la stazione quaresimale.
Grossi cambiamenti, ci sono stati anche tra i responsabili della pastorale giovanile diocesana, coordinati da Don Giordano. Abbiamo notato con piacere un loro sforzo nell’essere più vicini alle diverse realtà parrocchiali. Hanno, infatti, incontrato più volte tutti i coordinamenti vicariali e si sono preoccupati di dare loro un aiuto, un sostegno ed una organizzazione, soprattutto a quelle realtà più stanche. Hanno anche chiesto uno sforzo maggiore alle comunità più ricche di “forza lavoro” di farsi più prossime alle realtà a loro confinanti che stanno vivendo momenti di stanchezza. Hanno così costituito delle nuove zone di pastorale giovanile con l’intento di guardare al futuro e di lavorare in una comunione di forze e di intenti.
Anche i sussidi che ogni anno mandano per guidare i percorsi di formazione per i giovani, sono essenziali, ma allo stesso tempo ricchi di tematiche da sviluppare: non sono infatti incontri già pronti, ma spunti da poter sviluppare.
Questo nuovo anno, è iniziato con una grande novità, Don Pier Luigi, parroco della nostra parrocchia è stato nominato vicario, ovvero responsabile di tutte le attività x giovani e adulti che si volgono nel nostro vicariato Purtroppo, a causa di alcuni cambiamenti all’interno del coordinamento giovani e di un po’ di stanchezza, non siamo ancora partiti con un programma vicariale per quest’anno pastorale. Contiamo di ripartire dopo le feste di Natale con una bella proposta e di riniziare a scaldare gli animi per la prossima GMG a Cracovia, che non è poi così lontana!!
Be Sociable, Share!